18056716_1516407511763016_9070029314250874677_n

Il contributo volontario non è obbligatorio!

Il Miur ha nuovamente chiarito che il contributo volontario è una “violazione del dovere d’ufficio subordinare la regolarità dell’iscrizione degli alunni al preventivo versamento di somme ulteriori rispetto alle normali tasse erariali”.

Sul sito internete dell’ufficio relazioni con il pubblico del Miur si legge: “Eventuali contributi possono dunque essere richiesti solo ed esclusivamente quali contribuzioni volontarie con cui le famiglie, con spirito collaborativo e nella massima trasparenza, partecipano al miglioramento e all’ampliamento dell’offerta formativa degli alunni, per raggiungere livelli qualitativi più elevati.”

Purtroppo il contributo volontario viene imposto, con importi variabili dai 27 ai 200 euro annui, pena la non iscrizione ai corsi.

Già ad inizio 2016, con l’atto numero 5-07571, mi sono occupata del contributo volontario con un’interrogazione al Miur per chiedere che si intervenga nei confronti di quegli istituti che esigono il contributo come obbligatorio.

Clip to Evernote

Lascia un commento