Crisi Embraco, serve soluzione urgente

Dal 2020 la multinazionale Embraco del gruppo Whirpool smetterà di investire in Europa e nello stabilimento di Riva di Chieri che conta ben 537 dipendenti. Smetterà di investire in quel Piemonte che ha contribuito con ben 2.7 milioni di euro per implementare una nuova produzione.

Un’altra mannaia su una Regione già gravata da pesanti crisi aziendali. La situazione è drammatica: sono coinvolte intere famiglie che lavorano presso il gruppo brasiliano che produce compressori ermetici per la refrigerazione.

Ho presentato un’interrogazione parlamentare per chiedere che il Governo intervenga immediatamente al fine di strutturare una politica di intervento che garantisca una risposta urgente all’emergenza produttiva ed occupazionale dello stabilimento Embraco di Riva Presso Chieri.

Clip to Evernote

Lascia un commento