Tasse universitarie sempre più alte

In base al Rapporto Ocse sulla “Strategia per le Competenze” solo il 20 percento degli italiani tra i 25 e i 34 anni è laureato, una differenza abissale con il resto d’Europa che ci impedirà di raggiungere l’obiettivo del 40 percento nel 2020 così come richiesto dall’Europa.

La causa della disincentivazione al proseguimento negli studi è certamente da ricercare nell’assenza di un adeguato sostegno finanziario che l’Italia riserva ai suoi studenti. Le tasse universitarie a carico degli studenti hanno, negli ultimi 10 anni, raggiunto livelli altissimi con un incremento che va da una media del 61 percento al 90 percento.

Ho presentato un atto parlamentare per modificare la normativa sulle tasse universitarie, rendendole meno onerose per le famiglie al fine di facilitare l’accesso agli studi e garantire il diritto allo studio incrementando il numero di borse di studio.

Clip to Evernote

Lascia un commento